Insalata con pere caramellate, speck, noci e gorgonzola

A casa mia la frutta non va, io ne mangio pochissima e mio marito non la vuole nemmeno vedere. Ma sappiamo tutti quanto faccia bene e sappiamo anche che non possiamo mangiare solo fragole a maggio e melone d’estate, quindi mi devo inventare qualcosa per introdurne un po’ nella nostra alimentazione. L’unico modo è infilarla a tradimento nelle pietanze salate. In questo modo a me piace tantissimo e lui la tollera quindi, appena mi capita qualche ricetta o qualche spunto per poter cucinare la frutta, mi ci butto a capofitto e, solitamente, siamo tutti soddisfatti.

Le pere si prestano brillantemente allo scopo, ideali come sono ad accompagnare formaggi e insalate. In questa insalata, in particolare

(altro…)

Croque-monsieur alla parmigiana

Un sandwich? un panino? un toast? un tramezzino? No.

Ma due fette di pane che racchiudono prosciutto e formaggio come le vuoi chiamare? Due fette di pan carré imburrate per bene con tanto di formaggio dentro e anche sopra, gratinate in forno,  non sono solo un sandwich, sono un Croque-monsieur!

Ovviamente questa non è la ricetta originale, che prevede anche una spalmatina di besciamella, ma un adattamento molto personale.

(altro…)

Friggitelli al forno con prosciutto cotto e ricotta, cipolle e pomodorini

Friggitelli ripieni al forno (5)

I friggitelli non sono altro che peperoni dolci, di piccola dimensione, verdi e allungati come quelli piccanti con la differenza che ne puoi mangiare in quantità senza prendere fuoco. Spiegazione superflua per molti ma

(altro…)

Miniburger di Salsiccia Passita per il contest Clai

Il contest Clai di cui parlo nel titolo si chiama ufficialmente “Morsi d’Autore” e Clai è l’azienda romagnola produttrice di salumi tipici che lo ha indetto in collaborazione con iFood

40 foodblogger sono state selezionate per ricevere a casa una fornitura di salami fra cui trovare ispirazione per la ricetta di un panino, un antipasto, un finger food o un piatto da pic-nic originale e creativo. Vi assicuro che non è stato facile scegliere fra i fantastici prodotti ricevuti, ben 10 kg. di salami di vario genere, Milano, Ungherese, o il salame light Bella Festa, i salami tradizionali come Amarcord o Romagnolo. Alla fine ho optato per la Salsiccia Passita, morbida, dolce, insaccata in un budello stretto e ricurva, forse perchè

(altro…)

Maccheroni nei Peperoni con pomodoro, provola e pancetta

Maccheroni nei peperoni (6)

Questa piatto a base di pasta, presentata in modo un po’ inusuale, non deve necessariamente essere servito come primo piatto, può, infatti, tranquillamente costituire un ottimo antipasto o far parte di un buffet.

(altro…)

Il Re dei Salumi e la sua corte – Blogtour e showcooking al Salumificio Squisito

Non solo ricette | 24 novembre 2015 | By

Culatello Collage 6Giovedì scorso, 19 novembre, mi sono fatta una full immersion nel mondo dell’eccellenza culinaria parmense. Come nasce il Culatello, Re indiscusso della salumeria, e altri salumi pregiati della Bassa, e come nascono e crescono i cuochi e gli addetti alla ristorazione all’ALMA di Colorno, scuola internazionale di Cucina Italiana. Splendida giornata, chiusa in bellezza con uno showcooking dello chef Daniele Persegani, presso le cantine del Salumificio Squisito a Palazzo Calvi a Busseto.

Giocavo in casa, ma non ho avuto nessun vantaggio rispetto alle altre blogger presenti se non quello di poter confermare (quando altri stavano invece solo scoprendo) la qualità dei prodotti che abbiamo assaggiato e della cura con cui vengono preparati. C’è sempre qualcosa di nuovo da imparare ed è stata anche per me un’esperienza molto ricca.

(altro…)

Crostata Salata con Speck e Formaggio

 

IMG_9134

Una torta salata è spesso la soluzione ideale per iniziare un pranzo informale, per un pasto all’aperto  o da portare a cena da amici, soprattutto in questa bella stagione. Questa versione prevede un guscio di pasta frolla salata cotta in bianco, che ho realizzato adattando la ricetta di Luca Montersino, dalla quale ho eliminato certi “ingredienti introvabili” e che ho rielaborato secondo il mio gusto e le mie possibilità. Vi assicuro che è comunque buonissima e riscuote sempre, con qualsiasi ripieno la faccia, un grande successo.

Per la farcia ho pensato alla cheesecake senza cottura, nella versione salata, ovviamente, usando il Brie come formaggio che si sposa a meraviglia con lo speck.

La si può preparare in anticipo e gustare senza bisogno di riscaldarla.

(altro…)

Insalata di Passatelli con Prosciutto di Parma, Asparagi e Piselli

IMG_8675b

Chi l’ha detto che i passatelli sono un piatto invernale? Tutti. Io per prima sono una sostenitrice del brodo fatto ad arte in cui annegare tutta la classica pasta che in Emilia-Romagna va rigorosamente fatta in brodo: tortellini, anolini, cappelletti, mezze maniche e passatelli.

Però anche la cucina si evolve, i nostri gusti si aprono a nuovi orizzonti e se hai voglia di passatelli ma non hai il brodo che fai? Li fai asciutti, con un bel sugo corposo non fanno rimpiangere il brodo della nonna. Ma se fa caldo, mi sono chiesta, come li mangi? In insalata, mi sono risposta.

Avevo dei begli asparagi, ancora un po’ di piselli freschi e qualche fetta di prosciutto di Parma. Ingredienti che, praticamente, si sono mischiati da soli. Potete aggiungere foglioline di insalata fresca, basilico, spinacino, insomma, scatenate la fantasia ma, mentre create gli abbinamenti, tenete presente che il sapore dominante deve restare quello del Parmigiano.

(altro…)

Risotto alla Giuseppe Verdi

Ripubblico questa ricetta per partecipare all’iniziativa di INformaCIBO “La cucina italiana nel mondo” verso Expo 2015 – MANGIARE ALL’ITALIANA

Sul sito di INformaCIBO la trovate qua
informacibo

 
risotto verdi (2) 
 
Questo risotto è stato creato nel XIX° secolo da uno chef francese in onore di un grande compositore italiano, mio illustrissimo concittadino, Giuseppe Verdi.
Lo chef in questione è Henri-Paul Pellaprat, allievo di Auguste Escoffier e fondatore della più famosa scuola di cucina francese, quella del Cordon Bleu (1895). Pellaprat usa ingredienti tipici della regione di provenienza del Maestro Verdi, Parmigiano-Reggiano, Prosciutto di Parma e asparagi piacentini, aggiungendone altri che sa essere di suo gradimento.
Potevo forse essere rispettosa di un tale capolavoro e riproporlo tale e quale? Naturalmente no. Ho apportato qualche modifica: ho rosolato la cipolla nell’olio extravergine anziché nel burro, ho eliminato i pomodori che considero inutili in un piatto già ricco e dai sapori precisi, non avendo brodo di carne ho fatto un brodo veloce di verdure, ho mantecato con una noce di burro invece di usare la panna e per ultimo, ma fondamentale, ho sostituito i funghi coltivati coi porcini secchi di Borgotaro, così manteniamo anche una certa coerenza con gli ingredienti del territorio (oltre ad usare un prodotto molto più profumato e saporito).
risotto verdi (12) 

(altro…)

Rabbit Pie, Terrina di Coniglio in Crosta

Polperro, piccolo villaggio di pescatori sulla costa sud della Cornovaglia: è lì che ho mangiato
la mia prima Rabbit Pie, quasi vent’anni fa. Ed è sempre lì che ho mangiato la
seconda, cioè la sera successiva, sempre al Buccaneer Pub, dove la cameriera,
la seconda sera, ci ha accolti col sorriso più smagliante che io ricordi di
aver visto sul viso di un inglese in tutta la mia vita. Probabilmente nessun
turista si è mai trattenuto a Polperro per più di due giorni. Il paese,
malgrado sia molto  grazioso e pittoresco, è veramente minuscolo, 
popolato più da gabbiani che da cristiani, più ricco di pub che di
attrazioni turistiche. Strano, quindi, rivedere le stesse facce forestiere per
due sere di fila. A noi era piaciuto tutto, l’atmosfera, il cibo e la birra.
Stesso menù per due cene consecutive (cosa stranissima anche per noi, che
proviamo sempre qualcosa di diverso) rabbit pie per me e insalata di granchio
per mio marito e per entrambi la gentilezza di quella ragazza lentigginosa coi capelli rossi.

 

 

(altro…)

CONSIGLIA Gnocchi di carote e patate