Albicocche al forno con tonno e cipollotti

Alzi la mano chi le aveva scambiate per pomodori ripieni! Per un attimo, a primissima vista li sembrano, in effetti e oltretutto sarebbero indicati anche con questo stesso ripieno. Invece è frutta. La adoro nei piatti salati,

(altro…)

Fichi Caramellati

fichi

Sono proprio i protagonisti di questa stagione, i fichi, dolcissimi e irresistibili fichi. Primo Settembre, l’inizio della fine dell’estate, quando le giornate visibilmente si accorciano, fa ancora caldo ma sera e mattina iniziano i primi freschi e anche noi cominciamo ad avere voglia di un po’ più di tranquillità dopo l’esplosione dell’estate. Settembre è quasi un capodanno, tutto ricomincia, riaprono le scuole, si torna a ritmi di lavoro regolari, riprendono le attività tralasciate durante i mesi estivi. Mi piace settembre perché mi piacciono i cambiamenti, cambiano i colori e i profumi e ci si avvia ad una stagione nuova e promettente. I fichi racchiudono

(altro…)

Castagne Sciroppate al Rum

Quando vado a far spesa con mia mamma non ho mai niente da comprare, vado
solo ad accompagnare lei ma poi, non so come, esco carica come un mulo. Sicuramente
è un fattore ereditario, quantomeno contagioso, perché è lei quella famosa per
episodi del genere.
Una volta, in Trentino con mio papà, entrò in un supermercato per
comprare solo una bustina di funghi secchi, mentre lui l’aspettava fuori. Uscì
dopo un’ora con due borse stracolme e, manco a dirlo, senza aver preso i
funghi.

Io sono già per la stessa strada…Per farla breve, tra i tanti acquisti
non preventivati, ho portato a casa un bel po’ di castagne. Erano veramente
belle, grosse e sode e in offerta, irresistibili!! Però non avevo idea di come
usarle in cucina, perché noi non ne mangiamo molte. Quindi mi sono lanciata in
alcune preparazioni che mi hanno gratificata davvero, nonostante il lavoro
paziente che hanno richiesto. Eccovi la prima.

 

Per ogni kg. di castagne pulite calcolate 1 kg. di zucchero, 350 ml. di
acqua e un bicchierino di rum

(altro…)

Ketchup di Banane

 
Oh yes! Avete capito bene. È una deliziosa salsina agrodolce leggermente
piccante che, come l’originale col pomodoro, accompagna perfettamente carne,
pesce, verdure, uova e, ovviamente, patatine. Ho cercato la ricetta in rete e
ho scoperto che è un prodotto molto diffuso nelle Filippine dove pare lo mettano
dappertutto. Io l’ho assaggiato in Martinica, nelle
Antille Francesi, quando sono andata a trovare mia cugina Sophie che insegnava
là. Mio marito mi rinfaccia ancora di avergli fatto rinunciare ad un pomeriggio
su una spiaggia da sogno o ad una camminata in mezzo alla foresta, per andare a
visitare il Museo della Banana. E invece la visita è stata molto istruttiva e
proficua(:-D), quando mai l’avremmo assaggiato il ketchup di banane? 
Si chiama museo ma in realtà è un bananeto
gigantesco in cui si passeggia liberamente tra 300 varietà di piante di banana
(e già questa è una notizia!), dopo aver visitato una sala in cui si apprendono
informazioni di ogni genere su questo frutto e che si conclude con una
degustazione di prodotti a base di???……Banane…. giusto!!

(altro…)

Chiffon Cake con Caramello Salato, Fragole e Panna

 
Per la serie #iomangiolafluffosa.
 
 
Finalmente l’ho fatta pure io!  A portare questo dolce americano alla ribalta e a farlo diventare l’icona delle Bloggalline è stata Monica, detta ormai Mrs. Fluffy. Vedevo da tempo girare sul web queste
meravigliose ciambellone alte, gonfie, soffici ed eleganti, sembravano quasi
finte e, considerandole oltre le mie possibilità, non mi ero mai nemmeno
degnata di leggere le ricette “tanto a me non viene”. Solo che poi ne passa una
al cacao, poi un’altra al limoncello e una alla cannella e una nature, all’arancia, al cocco… e io
davvero non ci provo? Beh, certo che ci provo. Così ho preso le dosi della
ricetta di Paola che l’ha fatta alla cannella con uno stampo da 28 cm. Ci
vuole quello stampo apposta quindi mi metto immediatamente a cercare in
internet e lo trovo solo da 25 cm. Urge riconvertire le proporzioni. Che faccio? Ricalcolo tutti gli
ingredienti “alla secondo me” . Beh, voi non ci crederete ma c’ho beccato. I miei
neuroni fumanti si sono dovuti riposare per un paio di giorni per recuperare
dallo stress del calcolo, ma la soddisfazione è stata alle stelle.  

 

(altro…)

Marmellata di scorze d’ Anguria

 

Qui si parla di riciclo, di recupero, di ottimizzazione delle risorse. Non
avevo mai pensato che avrei potuto tirar fuori qualcosa di così buono da uno “scarto”. Eh sì, perché le bucce e le
scorze finiscono sempre nella pattumiera. Adesso, con la differenziata, non tutto va completamente perduto, dando una mano all’ambiente, ma con questa idea si va oltre. 
La ricetta l’avevo intravista in un vecchio libro di marmellate e conserve, poi me l’ha fatta assaggiare una zia che quasi non voleva confessare di aver usato un ingrediente,
come dire, così povero. Mi è piaciuta e ho recuperato la vecchia ricetta, mi sono
messa all’opera e vi porto il risultato, davvero soddisfacente.

 

(altro…)

Insalata con Anguria, Fragole, Pomodorini e Pistacchi

 
 
È arrivato il caldo, l’estate comincia a fare sul serio e forse ci
trova impreparati? Avevamo preparato gelati, insalate, piatti freddi da un paio
di mesi ormai, ma abbiamo dovuto (o potuto) cuocere ancora intingoli, torte in
forno, lasagne e tutti quei piatti che avrebbero dovuto aspettare almeno
settembre. Così adesso dobbiamo correre ai ripari, cercare refrigerio e
sollievo all’afa. A tavola vale sempre il solito discorso, tanta verdura fresca
e tanta frutta di stagione. Ho pensato di mettere tutto insieme, frutta e
verdura. Sono una che di frutta ne mangia poca, pochissima come merenda o
dessert, ma mi piace un sacco infilarla nei piatti salati, così compenso con gusto
a questa debolezza. Per questa insalata ho preso ispirazione da una rivista americana di cucina e l’ho
leggermente italianizzata. Ecco la
mia versione per 6 persone:
 
 

(altro…)

Torta Morbida con More e Mirtilli e Glassa alla Marmellata

 
Ho un rovo di more selvatiche dietro casa. Ne sono piacevolmente
stupita, ma pare che non sia una rarità. Le mie conoscenze in fatto di botanica
sono limitatissime e il mio pollice verde è fermo al primo livello: le piante
vanno annaffiate (e so che anche qui sto generalizzando). Sta di fatto che non
me lo sarei proprio aspettato di trovare questi frutti così golosi, belli da
vedere, ricchi di proprietà benefiche e ideali per un sacco di preparazioni
dolci, in piena pianura padana e, soprattutto, a portata di mano. 
Mia suocera
sostiene che quel rovo ci sia sempre stato ma, essendo nascosto dietro ad una siepe, nessuno
la abbia mai preso in considerazione e lei, versione ufficiale, si sarebbe
scordata di parlarne…. Credo alla sua buona fede, non cucina per nulla e non è
certo il tipo da affrontare le insidiose spine dei rovi per una manciata di
more. Però, nemmeno lasciarle andare a male senza che nessuno ne approfitti, eh! non si fa, con tutto quello che ha sempre da dire, una volta
che c’è una notizia utile! 
E qui interrompo i luoghi comuni sulle suocere per
passare ad un argomento più interessante e pertinente: cosa ho fatto, alla
fine, con le more? 
Ancora troppo poche per fare da ingrediente principale, le
ho messe insieme a dei mirtilli  in una
torta ricca e morbida con una superficie golosa di marmellata, aggiunta durante
la cottura. Ecco qua:
 

(altro…)

Crema allo Squacquerone con Ciliegie Caramellate e Crumble

 

 

Sono ancora in vacanza, sì sì, ma avevo la nostalgia e mi sono
ritagliata questi 10 minuti dopo una mattinata di shopping e foto mentre mio
marito è in barca a cercare le balene (siamo nel Maine). Io, costretta a terra
dal mal di mare, approfitto per sistemare un paio di ricette che avevo
preparato prima di partire, così non perdo il filo… Dopo il cake alle fragole,
passiamo alle ciliegie, altro frutto stupendo della tarda primavera, di cui
possiamo godere ancora per un po’. 
L’idea per questo dessert è semplice, sulla
falsariga del cheesecake senza cottura, ho fatto una crema usando lo
squacquerone, (sì che lo conoscete, è un formaggio romagnolo molto morbido usato spesso nella piadina) ho leggermente
caramellato le ciliegie disossate, messe sotto anziché sopra, con qualche
biscotto sbriciolato sopra per dare un po’ di croccantezza. Tutto qui per un
risultato squisito.
 

(altro…)

Cake alle Fragole

Speravo di fare la marmellata con le fragoline del mio orto (buonanotte!) ma siccome quest’anno
sono le prime ne vengono pronte 2 o 3 al giorno e non posso certo aspettarle
tutte!! Così ne ho comprato una cassetta. Siamo ormai ufficialmente in estate e
la frutta a disposizione è tanta, quindi ho pensato di fare ancora un ultimo
dolce con questo meraviglioso frutto primaverile prima di “cambiare argomento”.
Questa è una ricetta spagnola che, in realtà, prevedeva la farcitura con una
crema al caffè che ho sostituito con crema al burro e fragole, aggiungendo un
po’ di succo di fragola anche nell’impasto. Mi sono quindi sentita obbligata a
ridurre leggermente la quantità di zucchero sia nell’impasto che nella crema.
Vi lascio quindi la ricetta di questa delizia e vi saluto per un po’, qualche giorno di vacanza e quindi di assenza dal mio blog e dal girovagare fra gli altri. 
Ci sentiamo presto, buone vacanze a chi parte e un incoraggiamento a chi resta. CIAO
 
 

(altro…)

CONSIGLIA Blini con pesto di pomodorini secchi, basilico e mandorle