Tortini di pesce in salsa di pomodoro

Il titolo preciso della ricetta di Yotam Ottolenghi (tratta da Jerusalem, sì, lo so, sembra che abbia solo quest’unico libro di cucina) era “tortini di merluzzo in salsa di pomodoro” però io ho usato il nasello (consentito nelle varianti) quindi sono stata più generica perché, appunto, possono essere realizzati con nasello, merluzzo o rombo (e forse pure col pesce che più vi piace)

Non sono le solite polpette di pesce in umido, come qualcuno potrebbe obiettare, perchè i profumi e gli aromi, sia dell’impasto che del sugo, sono per me inusuali e sono stati una piacevolissima novità.  Li ho cucinati per mia nipote, ospite a cena prima che ripartisse per le sue montagne, alla quale mi piace far provare piatti originali (la uso da cavia ogni tanto e pare che non disprezzi). Ho preparato sia i tortini che la salsa in anticipo, ho dorato un attimo

(altro…)

Quiche di porri e sardine con pasta alla ricotta

quiche-porri-e-sardine-1

La più famosa è sicuramente la Quiche Lorraine, una torta salata originaria del Nord Est della Francia (la Lorena, appunto) che ha un guscio friabile di pasta brisée e un ripieno ricco, morbido e saporito di uova, panna, formaggio e

(altro…)

Gamberi Fritti nel Panino

IMG_9759

Se penso allo Street Food penso alle vacanze e ai viaggi. Mangiare per strada non è una cosa che faccio regolarmente durante l’anno, a pranzo torno a casa e, anche se di fretta, qualche minuto alla cucina lo dedico e mi siedo a tavola con mio marito. Ma quando siamo in giro non c’è tempo da perdere, qualcosa al volo, giusto per ricaricare le batterie e ripartire alla scoperta dei tanti luoghi che ci attendono, che siano città o angoli persi nella natura.

Ma al volo non significa scadente. I baracchini degli Hot Dog, i chioschi delle Piadine, i camioncini dei fritti o le bancarelle di piatti locali non offrono necessariamente schifezze. Anzi, queste piccole trasgressioni al mangiar sano aggiungono molto gusto al prodotto stesso! 

(altro…)

Cartoccio di Merluzzo e Patate Saporite

 
 
 
 
 
 
 

Nel ricordarvi il mio contest sulla cucina al cartoccio, che scade tra 2 settimane, vi lascio un’altra ricetta sul tema, ovviamente fuori gara

 
 
Per 4 persone: 380 g di filetto di merluzzo (possibilmente senza
lische) anche surgelato
350 g di patate
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
4 o 5 filetti di alici
Olio e.v.o., pepe, timo tritato
 
 
Tritate
insieme aglio, cipolla e i filetti di alici, emulsionate con un paio di
cucchiai di olio extravergine, aggiungete una macinata di pepe ed amalgamate.
Tagliate
i filetti di merluzzo a pezzi, pelate le patate e affettatele sottilmente con
la mandolina. Mischiate pesce e patate, aggiungete il trito precedentemente
preparato ed amalgamate il tutto per insaporire per bene. Suddividete questo
composto in 4 rettangoli di carta forno, chiudeteli arrotolando i bordi ed
adagiateli in una teglia che passerete in forno a 180°C per circa 15 minuti.

 

Potete
portare in tavola direttamente la teglia da forno e servire un cartoccio per
ogni commensale. Si sprigionerà un delizioso profumino, pesce e patate
risulteranno morbidi e saporiti e non resterà nessun odore fastidioso su piatti
e stoviglie.
 
 
 
 

Carpaccio di Marlin Affumicato con Verdure Marinate

 
Questo è un piatto che, pur nella sua semplicità (non c’è nulla da cucinare, si deve solo
tagliare) fa sempre un figurone. Si presenta con eleganza ed ha un gusto fresco e deciso che deve la sua bontà alla qualità degli ingredienti. Ho usato un trancio
di marlin affumicato, che è un pesce simile allo spada ma meno costoso,
tagliato a fette e servito come una millefoglie, a strati alternati da un mix
di carote e zucchine affettate sottilmente e marinate per diverse ore in una
citronette fatta con olio e.v.o. e limoni di Amalfi.
Lo preparo soprattutto d’estate, per la sua freschezza, ma è
indicatissimo anche in ogni altra stagione poichè rappresenta un antipasto che
potete (anzi, dovete) preparare in anticipo per iniziare una cena alla grande
ma senza fatica.
 

(altro…)

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati