Cosciotto di Tacchino ripieno, come se fosse Thanksgiving

Come riempire un cosciotto di tacchino

Avete presente i mega tacchini ripieni che vediamo portare in tavola in film e telefilm americani per il giorno del Ringraziamento? Mi fanno sempre una gran voglia di provare a farli, con tutti gli annessi e connessi, salse, contorni e quant’altro c’è di tipico per il Thanksgiving. Ma come si fa? siamo solo in due e anche invitando gente credo che un tacchino intero mi basterebbe per diverse cene, la casa è piccola e forse non entrerebbe nemmeno nel forno!! 

Allora ho optato per una versione ridotta, un semplice cosciotto

(altro…)

Tortini di pesce in salsa di pomodoro

Il titolo preciso della ricetta di Yotam Ottolenghi (tratta da Jerusalem, sì, lo so, sembra che abbia solo quest’unico libro di cucina) era “tortini di merluzzo in salsa di pomodoro” però io ho usato il nasello (consentito nelle varianti) quindi sono stata più generica perché, appunto, possono essere realizzati con nasello, merluzzo o rombo (e forse pure col pesce che più vi piace)

Non sono le solite polpette di pesce in umido, come qualcuno potrebbe obiettare, perchè i profumi e gli aromi, sia dell’impasto che del sugo, sono per me inusuali e sono stati una piacevolissima novità.  Li ho cucinati per mia nipote, ospite a cena prima che ripartisse per le sue montagne, alla quale mi piace far provare piatti originali (la uso da cavia ogni tanto e pare che non disprezzi). Ho preparato sia i tortini che la salsa in anticipo, ho dorato un attimo

(altro…)

Involtini di Pollo con Pomodori Secchi, Nocciole e Limone

Ed eccoci alle fasi finali del contest #ilmiopicnic Ricetta in vasetto con Le conserve della nonna , di cui vi ho già parlato QUI, in collaborazione con iFood.

Questa è la terza ricetta “in vasetto” che presento, dopo un altro secondo, che ho presentato per primo e un primo che ho presentato per secondo, insomma questo è il secondo secondo. Per capirci, Fegatini con albicocca alla curcuma e Pasta e ceci in vasocottura sono le altre due ricette con cui partecipo al contest. Se volete rinfrescarvi la memoria cliccate sui titoli e accederete alla ricetta, se volete vedere tutte le altre ricette in gara cliccate su questo link e resterete stupiti da quanta bellezza, gusto e fantasia si possa portare ad un pic-nic.

Ho usato il petto di pollo tagliato a fettine per fare degli involtini farciti da crema di nocciole e i gustosissimi

(altro…)

Fegatini con Albicocca alla curcuma

Fegatini con Albicocche alla curcuma

Questo è il periodo dell’anno che preferisco, quando la primavera è ancora una promessa. Le giornate iniziano ad allungarsi, le ore centrali del giorno a scaldarsi, i fioristi espongono le primule e tutto intorno è ancora solo il presagio della bella stagione che tanto aspettiamo tutti. Possiamo finalmente iniziare a pensare alla vita primaverile. A stendere i panni all’aria fresca, ad andare a lavorare in bici, a prenderci un caffè all’aperto e ad organizzare le vacanze. Anche qualche piccola scampagnata o gitarella da fare in giornata comincia ad avere connotazioni da vita “en plein-air”. Come un bel pic-nic sotto il primo sole.

A questo fanno pensare i bellissimi vasetti che ho ricevuto per partecipare al nuovo contest #ilmiopicnic Ricetta in vasetto con Le conserve della nonna in collaborazione con iFood. 50 blogger

(altro…)

Quiche di porri e sardine con pasta alla ricotta

quiche-porri-e-sardine-1

La più famosa è sicuramente la Quiche Lorraine, una torta salata originaria del Nord Est della Francia (la Lorena, appunto) che ha un guscio friabile di pasta brisée e un ripieno ricco, morbido e saporito di uova, panna, formaggio e

(altro…)

Manzo al Mango

IMG_1099b

Se dico spezzatino non salto sulla sedia dalla gioia. Penso a quello coi piselli che sa tanto di mensa scolastica o a quello con le patate che faceva la nonna, dove trovavi un pezzo di carne ogni 10 pezzi di patate. Per fortuna lo si può fare in tanti modi: con mille verdure diverse e colorate, ad esempio, per renderlo più appetitoso e per mangiare più verdura; alla messicana, versione saporita coi fagioli rossi, cipolle e peperoni, che possiamo rendere più o meno piccante secondo il nostro gusto; oppure bianco, cioè senza pomodoro per stare più leggeri.

Altrimenti con la frutta. Ananas e pollo, mele e maiale, mango e manzo.

(altro…)

Crocchette di Riso Rosso e Verdurine

IMG_1132

La maggior parte delle persone odia il lunedì. A me piace invece. Il lunedì è l’unico giorno in cui posso stare a letto un po’ di più, nonostante abbia sempre un fantastiliardo di cose da fare. Posso prendermela comoda e, se proprio gira male, fare quello che riesco e trascinarmi lentamente fino a che non mi sono ripresa del tutto. Quindi, se devo fare tardi la sera, dev’essere di domenica. 

Dopo la bella serata di ieri, una di quelle serate in cui inizi a chiacchierare alle 7 con gli amici e quando riguardi l’orologio è già mezzanotte, quelle serate in cui cenare è solo una scusa ma ritrovarsi è il vero scopo, quelle serate che non vedi l’ora di ripetere, quando i tuoi ospiti dicono “andiamo” e poi si sta ancora a parlare  un’ora in piedi davanti alla porta, ecco, dicevo, dopo la bella serata di ieri stamattina sono andata al rallentatore. Non ci siamo abbuffati ma ci siamo comunque concessi qualche strappo sui grassi, gli zuccheri e i carboidrati. Alcol? no, no  ma che scherziamo?

IMG_1133

Oggi sono in vena di una ricetta vegetariana,

(altro…)

Gamberi Fritti nel Panino

IMG_9759

Se penso allo Street Food penso alle vacanze e ai viaggi. Mangiare per strada non è una cosa che faccio regolarmente durante l’anno, a pranzo torno a casa e, anche se di fretta, qualche minuto alla cucina lo dedico e mi siedo a tavola con mio marito. Ma quando siamo in giro non c’è tempo da perdere, qualcosa al volo, giusto per ricaricare le batterie e ripartire alla scoperta dei tanti luoghi che ci attendono, che siano città o angoli persi nella natura.

Ma al volo non significa scadente. I baracchini degli Hot Dog, i chioschi delle Piadine, i camioncini dei fritti o le bancarelle di piatti locali non offrono necessariamente schifezze. Anzi, queste piccole trasgressioni al mangiar sano aggiungono molto gusto al prodotto stesso! 

(altro…)

Rabbit Pie, Terrina di Coniglio in Crosta

Polperro, piccolo villaggio di pescatori sulla costa sud della Cornovaglia: è lì che ho mangiato
la mia prima Rabbit Pie, quasi vent’anni fa. Ed è sempre lì che ho mangiato la
seconda, cioè la sera successiva, sempre al Buccaneer Pub, dove la cameriera,
la seconda sera, ci ha accolti col sorriso più smagliante che io ricordi di
aver visto sul viso di un inglese in tutta la mia vita. Probabilmente nessun
turista si è mai trattenuto a Polperro per più di due giorni. Il paese,
malgrado sia molto  grazioso e pittoresco, è veramente minuscolo, 
popolato più da gabbiani che da cristiani, più ricco di pub che di
attrazioni turistiche. Strano, quindi, rivedere le stesse facce forestiere per
due sere di fila. A noi era piaciuto tutto, l’atmosfera, il cibo e la birra.
Stesso menù per due cene consecutive (cosa stranissima anche per noi, che
proviamo sempre qualcosa di diverso) rabbit pie per me e insalata di granchio
per mio marito e per entrambi la gentilezza di quella ragazza lentigginosa coi capelli rossi.

 

 

(altro…)

Fusi di Pollo con Castagne e Speck

 
Non è necessario
preparare solo piatti sontuosi, dolci ricercati, pietanze elaborate solo perché
siamo in dicembre e tutti pensano ai cenoni delle feste. Si pranza e si cena
tutti i giorni e ci vuole anche qualche idea semplice e un po’ sfiziosa. Preparare i fusi
di pollo ci consente di dare un tocco originale ad una carne che si cucina
spesso e che rischia, a volte, di diventare noiosa. Basta davvero poco, potete farcire i fusi in anticipo (anche congelarli) e cuocerli all’occorrenza.

(altro…)

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati