Bonbons di gelato al caffè (senza gelatiera)

Il gelato senza gelatiera, che scoperta! ormai lo conoscono anche i polli, lo sanno fare anche i bambini, lo sanno anche i sassi che basta latte condensato, panna montata e un ingrediente a piacere per dare gusto. Può essere frutta frullata, frutta a pezzi, cioccolato, aromi vari, liquori, sciroppi e, come in questo caso, caffè. La prima versione che ho postato sul blog era al Mojito e la trovate QUI 

Non posso più farne a meno, si fa in un attimo ed è buonissimo e davvero le varianti sono mille. Questa volta ho realizzato dei bonbons al caffè con qualche scaglietta di cioccolato fondente, perchè non posso rinunciare ad una bella tazzina di caffè espresso nemmeno con questo caldo e poi mi rinfresco con una pallina di questo gelato e i sapori si esaltano. Una volta realizzato il gelato basta trasferirlo nella vaschetta per fare i cubetti di ghiaccio, metterlo in freezer a rassodare e il gioco è fatto. Adesso esistono vaschette per realizzare ghiaccioli dalle forme più svariate quindi scommetto che farete bonbons molto più belli e divertenti delle mie semisfere.

Bonbons gelato al caffè

Ingredienti

  • 1 lattina di latte condensato (397 g)
  • 400 g di panna da montare
  • 1 tazzina di caffè ristretto
  • 1 cucchiaino di caffè solubile (facolativo)
  • 30 g di cioccolato fondente a scaglie (facoltativo ma consigliato!)

Procedimento:

  1. Preparate il caffè. Se volete un aroma più intenso nel gelato sciogliete un cucchiaino di caffè solubile nella tazzina quando il caffè è ancora caldo. 
  2. Trasferite il contenuto della lattina di latte condensato in una ciotola capiente e aggiungete il caffè freddo. Amalgamate per bene.
  3. Montate la panna e incorporatela al composto di latte e caffè in quattro riprese, amalgamando con una spatola dall’alto in basso, senza sbattere.
  4. Se volete (scommetto di sì) aggiungete il cioccolato fondente spezzettato.
  5. Trasferite il composto in piccoli stampini in silicone o nella vaschetta per i cubetti del ghiaccio e fate congelare almeno per tre ore.
  6. Servite come accompagnamento ad una tazzina di caffè a fine pasto. Per merenda ne potrete gustare anche 3 o 4 mentre vi basterà rubarne uno dal freezer in qualsiasi momento per una pausa golosa e rinfrescante

Note:

  1. Consiglio di usare stampini in silicone perchè è più facile estrarre i bonbons una volta congelati. Se non ne avete provate a versare il composto nei sacchetti per il ghiaccio (quelli di cellophane). Avrete dei bocconcini un po’ più piccoli ma è un sistema efficace ed economico.
  2. Potete anche ottenere dei gelati classici usando gli appositi stampi col bastoncino o trasferendo il composto in coppette singole.

Comments

  1. Leave a Reply

    Elisabetta Brustio
    1 agosto 2017

    C’è sempre da imparare da te! Io, per esempio, non sapevo di questa cosa del gelato senza la gelatiera… da golosa, proverò di sicuro! Un abbraccio Eli
    p.s. complimenti per le foto!… fanno venire l’acquolina in bocca!!! 🙂

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      1 agosto 2017

      Grazie mille, che belle parole 😊
      Provalo una volta e non smetti più!! A presto, baci, ciao!!

  2. Leave a Reply

    Mary Vischetti
    2 agosto 2017

    Devono essere deliziosi i tuoi bonbon di gelato Cecilia! Oltretutto, sono al caffè ed io adoro il caffè…Da provare assolutamente!
    Bacio grande,
    Mary

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Risotto al salto