Limoncello

Bevande | 9 febbraio 2017 | By

Limoni amalfi

Il mio nome è Amalfitano, Sfusato Amalfitano. Sono detto anche Limone Costa di Amalfi e sono un prodotto IGP. Se mi chiamate semplicemente “limone” probabilmente non mi avete mai assaggiato. Il mio profumo è unico e sono ricco di oli essenziali e vitamina C. Se volete conoscermi meglio  potete prendere informazioni a questo link ma l’ideale sarebbe incontrarci dal vivo.

Limoncello

Stavo per scrivere “ho vinto un contest” invece mi sono classificata terza al contest Cooking with lemons, ma è come aver vinto, visto che questo è il premio che mi sono aggiudicata: 15 kg di meravigliosi limoni “sfusato amalfitano” direttamente dai Contadini volanti che li coltivano in Costiera.

Per iniziare nelle mie preparazioni ho scelto un classico inevitabile: il limoncello. Questo liquore lo faceva in casa anche mio babbo, coi limoni del nostro territorio, i famosi limoni padani (mai sentiti???), che da noi si chiama Limoncino. I limoni erano bio ed il liquore fatto in casa era sempre decisamente migliore di quelli industriali, ma questi hanno un’intensità davvero ineguagliabile, un profumo e una freschezza che inondano la casa col profumo dell’estate anche in queste giornate “nordiche”. Prepararlo è semplicissimo, vedrete. Usate i limoni che trovate purchè non siano trattati, ma se avete occasione di procurarveli dalla Costiera non fatevela scappare.

Ci vogliono 30 g di scorze di limone (solo la parte gialla, quella bianca è amara) per ogni 100 ml. di alcool. Poi si fa uno sciroppo con 100 ml. di acqua e 80 g di zucchero. Personalmente ho preferito ridurre il tasso alcolico e ho aumentato l’acqua a 120 ml. con 100 g di zucchero. Quindi, usando un litro d’alcool mi ci sono voluti 300 g di scorze (6 sfusati amalfitani), 1 litro e 200 ml d’acqua e 1 kg di zucchero semolato. Il tempo di macerazione può variare dalle 24 ore ai 3 giorni. Nel primo caso avrete un gusto più fresco, nel secondo più pieno; io ho optato per la prima scelta, in un giornata o poco più ho avuto il mio bel Limoncello bell’e pronto e soprattutto delizioso!

Limoncello

Limoncello
 
Ingredienti
  • 300 g di scorza di limoni biologici
  • 1 lt di alcool puro a 95°
  • 1,200 lt di acqua
  • 1 kg. di zucchero
Procedimento
  1. Lavate e asciugate i limoni.
  2. Con un pelapatate prelevate la parte gialla della buccia e sistematela in un grosso vaso o in un contenitore. Versate l’alcool e lasciate riposare al buio, a temperatura ambiente, per 24 ore.
  3. Trascorso il tempo preparate uno sciroppo ponendo sul fuoco l’acqua con lo zucchero. Fate sciogliere accuratamente lo zucchero, spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.
  4. Eliminate le bucce di limone dall’alcool versandolo attraverso un colino ed aggiungetelo allo sciroppo.
  5. Mescolate e travasate il liquore in bottiglie di vetro pulite.
  6. Tappate le bottiglie quando il liquore sarà freddo e riponete per la conservazione
Note
  1. Il liquore si conserva a temperatura ambiente ma è ottimo servito freddo. Potete conservarlo in frigo o in freezer, il contenuto in alcool eviterà che si congeli e sarà sempre bello ghiacciato

Limoncello step by step

Limoncello

Comments

  1. Leave a Reply

    marina
    12 febbraio 2017

    Brava perché ti sei aggiudicata questi 15 kg di limoni, brava perché hai preparato il limoncello optando per il gusto più fresco e poi brava per le foto passo passo, bellissime. Sai che pochi giorni fa mi hanno regalato dei limoni bio calabresi?? anche due bei bergamotti. Ma che dici lo faccio? io non bevo liquori ma potrei usarlo per la fluffosa o altri dolci.. quasi quasi.. baci Ceci e saluta Paolo, ha fatto lui le foto?

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      12 febbraio 2017

      Da dove comincio? allora, prima di tutto GRAZIE per i complimenti 🙂 Poi direi che i liquorini puoi farli da offrire agli ospiti o da usare in cucina, giustamente, come farò pure io che non bevo, come te. L’unica foto che ha fatto Paolo è quella in cui si vedono le mie mani, poi si scoccia subito e mi molla a metà, e va beh, in compenso ha apprezzato il risultato 😉
      Mille bacioni, ciao!! <3

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Strudel al rabarbaro