Crema di Gambi di Broccolo

Crema di broccoli Collage

Non abbiate pregiudizi, il nome non è forse allettante ma vi garantisco che il gusto di questa crema vi sorprenderà. Siete abituati a buttare i gambi della verdura, le bucce e tutte quelle parti che normalmente non si cucinano perchè più dure o amarognole? Dopo questa ricetta non lo farete più. Ci sono, soprattutto in frutta e verdura, parti decisamente da scartare ma spesso rinunciamo senza motivo ad altre che sono invece un ottimo ingrediente per tante preparazioni. Solo per abitudine o comodità, solo perchè non abbiamo mai saputo cosa farne.

Vi faccio qualche esempio. Se fate centrifugati di frutta, una volta estratto il succo non buttate la parte fibrosa che sembra da scartare ma usatela per fare una torta. Coi ciuffi delle carote possiamo fare il pesto, e che dire dei baccelli dei piselli? nella ricetta veneta di Risi e Bisi si usano anche quelli. La parte verde dei porri non va buttata, è solo un po’ più lunga la loro cottura ma possono diventare un ottimo passato o un delizioso soffritto. Perfino l’acqua di cottura dei ceci (o il liquido di governo dei legumi in scatola, in casi estremi) nella cucina vegana viene montata al posto degli albumi, perchè non provare? Ridurre gli sprechi è quasi un dovere quindi, dopo aver usato le cime dei broccoli per fare la brioche salata (ricetta qui) ho tenuto i gambi e ho cucinato pure loro, nessuna discriminazione, solo recupero gustoso!

Ho poi usato questa crema per condire un piatto di mafalde corte, completando l’opera con qualche scaglietta di mandorle: una bontà!

CREMA DI GAMBI DI BROCCOLO

Crema di Gambi di Broccolo
 
Ingredienti per 4 persone
  • 250 g di gambi di broccolo
  • Circa ½ bicchiere di olio extravergine di oliva
  • 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • ½ cipolla (facoltativa)
  • Sale e pepe,
  • acqua q.b.
Procedimento
  1. Con un pelapatate eliminate la parte esterna dei gambi, quella più dura e tagliate poi i gambi a pezzi.
  2. Affettate la cipolla (senza curarvi troppo della dimensione, tanto poi andrà frullata) e fatela appassire in un tegame con un filo d’olio e.v.o.
  3. Aggiungete i gambi di broccolo e fate insaporire per qualche minuto. Salate, incoperchiate e lasciate cuocere fino a quando saranno teneri (dipende dalle dimensioni, ci vorranno circa 15 minuti) aggiungendo acqua o brodo vegetale per tenere il fondo umido.
  4. Una volta cotti trasferiteli in un mixer e tritateli finemente per ridurli in crema, aggiungendo il parmigiano e l’ olio e.v.o. a filo. Dovrete ottenere una crema piuttosto liscia ma soda (tipo un pesto, per capirci).
  5. Regolate di sale e pepe e conservate la crema in frigo fino al momento di utilizzarla.
Note
  1. a piacimento potete insaporire con erbe aromatiche, pecorino o frutta secca.
  2. Questa crema è ottima per condire la pasta o come contorno a uova o carni bianche ma si presta anche ad essere spalmata per arricchire un panino.

Crema di gambi di broccolo

 

crema di gambi di broccolo

Comments

  1. Leave a Reply

    edvige
    31 marzo 2016

    Sono d’accordo con te del broccolo non butto niente a parte il fondo del gambo scurissimo che taglio sottile.Alcune cose le elimino perchè proprio non mi piace come. L’acqua di vegetazione della lattina non mi fido ha troppi conservanti e quindi quella non la uso anzi i legumi fagioli ceci ecc. li sciacquo. Preso nota di questa crema. Buona serata,

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      1 aprile 2016

      Ciao Edvige, grazie! In realtà l’acquafaba, ovvero l’albume vegano come lo chiamano, puoi ottenerla anche lessando tu stessa in casa i ceci, semplicemente tenendo l’acqua di cottura. Adesso specifico meglio nel post altrimenti è vero, quelli conservati non sarebbero il massimo. Grazie per avermici fatto pensare. Ciao!!

  2. Leave a Reply

    barbara baccarini
    31 marzo 2016

    concordo in pieno sul riciclo..peccato che a me i broccoli non piacciono altrimenti questa crema l’avrei provata volentieri!!
    un abbraccio grande

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      1 aprile 2016

      Barbara, grazie! ma i broccoli sono buonissimi!! puzzano molto, questo sì, ma i gambi hanno un odore meno intenso. un abbraccio anche a te, ciao!!

  3. Leave a Reply

    LUCIA
    5 aprile 2016

    Ciao Cecilia!
    non ero mai passata di qui, ma quando ho visto il tuo post sul gruppo mi sono incuriosita e sono passata, almeno posso conoscerti meglio! Bellissimo il tuo sito e le tue ricette, in particolare questo primo piatto “del riciclo” è davvero un’idea geniale!
    Io adoro i primi piatti con i broccoli e nella loro stagione una volta a settimana ci pappiamo una cremina o una zuppetta con questo sano ingrediente!
    Sei davvero brava, cono felice di poterti conoscere meglio e gioire con te dei tuoi traguardi televisivi e non!Un abbraccio
    Lucia

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      5 aprile 2016

      Grazie Lucia, sei troppo carina. Scusa ma non parlerei proprio di “traguardi televisivi” però è bello comunque poter festeggiare insieme un’occasione divertente arrivata grazie al blog, cioè ad una passione. Grazie ancora di cuore, a presto!!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati