Colomba facile con lievito di birra

Con tanti auguri di Buona Pasqua, semplicemente serena!colomba con lievito di birra (6)

SI PUO’ FARE!!! Cito la famosa frase del Dr.Frankenstein perché sono finalmente riuscita nel mio intento. Esperimento meno mostruoso di quello tentato nel film di Mel Brooks, ma non senza qualche insidia. Fare la Colomba Pasquale col lievito di birra. Oltre che possibile è in realtà facile e alla portata di tutti. Solitamente i grandi lievitati necessitano di lievito madre ma grazie alla ricetta di Anna del blog In the mood for pies sono riuscita a produrre un lievitato soffice soffice, fragrante, che lievita meravigliosamente e che non mi ha creato nessun problema durante la lavorazione che è filata liscia come l’olio. Certo ci vuole pazienza, ci vuole tempo e  un minimo di cura, ma in realtà il tempo lungo è di riposo, quello in cui si lavora attivamente è ben poco e poi lavora la planetaria. Sì, questo tipo di impastatrice dà garanzia di riuscita perché la lavorazione a mano richiederebbe troppa energia e impegno. Basta quindi seguire le istruzioni e rispettare i tempi, vedrete che sarà più semplice del previsto.

L’unico inconveniente di questo tipo di impasto è che ha una durata inferiore a quello fatto con lievito madre. La colomba con lievito di birra va consumata entro tre giorni perché asciuga più in fretta e perde sofficità. Ma la potete sempre congelare.

Con le dosi riportate nella scheda otterrete una colomba di 1 kg o, se preferite, circa 7 colombine.

colomba con lievito di birra (5)

Calcolate che dalla preparazione del lievitino all’uscita dal forno ci vorranno quasi 24 ore, quindi organizzate prima di tutto i tempi. Giusto per fare una bozza di schema di lavoro, vi riepilogo come ho proceduto io:

ore 12: lievitino

ore 14: primo impasto

dalle 14.30 alle 19 riposo in frigo

dalle 19.00 alle 7.00 del mattino dopo, riposo a temperatura ambiente

secondo impasto e riposo fino alle 8.30/9.00

ore 9.00 formazione colomba

ore 10.30 nel forno

ore 11.15 sforno e capovolgo la colomba.

Siete pronti? Via!

colomba Collage

Colomba facile con lievito di birra
 
Ingredienti per uno stampo da 1 kg.
Lievitino
  • 60 g farina forte (io ho usato la Uniqa blu del Molino Dallagiovanna)
  • 30 g acqua
  • 2 g di lievito di birra disidratato (o 6 g lievito di birra fresco)
  • 10 g di zucchero
Primo impasto
  • lievitino
  • 260 g farina forte
  • 100 g burro morbido
  • 80 g zucchero
  • 2 tuorli
  • 120 g circa di acqua
Secondo impasto
  • primo impasto
  • 60 g farina forte
  • 10 g miele
  • 3 g sale
  • 30 g zucchero
  • 2 tuorli
  • 20 g burro fuso freddo
  • scorza grattugiata di arancia e limone
  • vaniglia
  • 150 g canditi di arancia
Glassa
  • 80 g farina di mandorle
  • 180 g zucchero
  • 20 g di fecola di patate (o amido di riso)
  • qualche goccia di estratto di mandorle amare
  • 90 g circa di albume
  • granella di zucchero e mandorle con la pelle per decorare
Procedimento
  1. Iniziate facendo il lievitino, ovvero impastate insieme gli ingredienti e lasciate riposare coperto in una ciotola per circa 1 ora e mezza. Risulterà un impasto grezzo, che si gonfierà leggermente durante il riposo.
  2. Sciogliete lo zucchero nell’acqua e mettete il lievitino nella planetaria. Aggiungete a quest’ultimo un tuorlo e iniziate ad aggiungere metà dell’acqua e zucchero e metà della farina.
  3. Fate lavorare senza avere fretta, solo quando l’impasto sarà incordato, ovvero con gli ingredienti ben amalgamati e le pareti della ciotola pulite, continuate aggiungendo l’altro tuorlo, il resto dello zucchero con l’acqua e ancora farina. Fate attenzione a non perdere l’incordatura, Lasciate andare la planetaria per almeno altri 10 minuti.
  4. A questo punto aggiungete il burro morbido, solo morbido, non disfatto, a cubetti, poco alla volta.
  5. Fate impastare ancora finchè le pareti saranno belle pulite.
  6. Formate una palla con l’impasto e mettetelo a riposare in frigo per circa 4 ore, toglietelo dal frigo e lasciatelo a temperatura ambiente per circa 10 o 12 ore (a seconda della temperatura dell’ambiente, più fresco = più tempo).
  7. Presumibilmente il mattino seguente riprendete l’impasto, mettetelo nella planetaria e aggiungete la farina, il miele, il sale, lo zucchero, gli aromi e portare ad incordatura. Per ultimi aggiungete, i tuorli, uno per volta aspettando che il primo sia stato ben assorbito prima di unire il secondo.
  8. Ora unite il burro fuso molto lentamente sempre tenendo d’occhio l’incordatura.
  9. Alla fine aggiungete i canditi.
  10. Coprite e fate lievitare per circa 1 ora.
  11. Tagliate in due la pasta e impastatela leggermente a mano sulla spianatoia. Arrotolatela formando un filone che dividerete ancora in due per formare le ali, lavorate il secondo pezzo nello stesso modo e mettetelo nella parte centrale dello stampo per formare il corpo.
  12. Coprite e fate lievitare finchè la pasta arriverà ad 1 cm circa dal bordo del pirottino.
  13. Intanto preparate la glassa, mescolate la farina di mandorle con lo zucchero e la fecola e aggiungete tanto albume quanto ne servirà ad avere un composto sodo, ma non troppo duro. Si deve riuscire a stendere, ma non deve colare dalla colomba.
  14. Quando la colomba è pronta per essere infornata copritela uniformemente con la glassa e distribuite sulla superficie granella di zucchero e qualche mandorla non pelata.
  15. Infornate a 170° per circa 45 minuti. Quando la colomba è cotta infilate alla sua base 2 aghi da maglia e capovolgetela per farla raffreddare a testa in giù in modo che non si afflosci.

 

P.S. del 25.03.2017

Nel frattempo ho fatto una prova utile per avere la colomba fresca e fragrante il giorno di Pasqua senza dover fare un lavoraccio all’ultimo giorno: congelatela cruda, dopo averla fatta lievitare nello stampo copritela con la glassa e mettetela in freezer. Circa 12 ore prima di cuocerla mettetela in frigo, la mattina di Pasqua infornatela e capovolgetela come descritto. Sarà perfetta da servire a pranzo!  

colomba con lievito di birra (2)

colomba con lievito di birra (8)

Comments

  1. Leave a Reply

    Mirta e Patata
    23 marzo 2016

    Che spettacolo e immagino quanta soddisfazione nel farla a casa!! Bravissima davvero una bellissima Colomba Pasquale, Auguri un bacione grande !

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      23 marzo 2016

      grazieeee!! sì, davvero una grande soddisfazione, infatti l’ho fatta due volte in una settimana! 😉 tanti auguri di cuore anche a voi!

  2. Leave a Reply

    SABRINA RABBIA
    25 marzo 2016

    e’ una meraviglia!!!Ammiro molto chi come te si cimenta in queste lunghe preparazioni!!!!Buona Pasqua!!!Baci Sabry

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      25 marzo 2016

      Grazie carissima! effettivamente è lunga ma di lavoro effettivo c’è molto poco, quindi perchè non provare?
      tanti auguri anche a te 🙂

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      25 marzo 2016

      Mimma, grazieeee!! è venuta bene al primo colpo, non ci potevo credere, però il merito è della ricetta, non mio
      Buona Pasqua anche a te!

    • Leave a Reply

      Cecilia Concari
      28 marzo 2016

      Ciao Edvige, scusa arrivo a Pasquetta ma tanti auguri te li faccio lo stesso. Grazie e tanti baci!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Blini con pesto di pomodorini secchi, basilico e mandorle