Marmellata di Pesche e Amaretti

IMG_1153

Estate agli sgoccioli. Temperature ancora calde di giorno ci stanno facendo dimenticare che l’autunno astronomico è alle porte, è lì, mancano due giorni. I colori sono ancora estivi, il cielo è blu, le nuvole bianche e leggere, le foglie sono ancora verdi ma sui banchi del mercato inizia a comparire qualcosa che con l’estate non ha più molto a che fare. E, allo stesso tempo, cominciano a calare le presenze della frutta e della verdura tipiche dei mesi assolati. 

Ma noi conosciamo sistemi per catturare i colori dell’estate e portarceli per tutto l’inverno. No, non sto parlando di fare foto alla frutta ma di racchiudere in vasetto i suoi sapori.

IMG_1145

La marmellata di pesche è una fra le più diffuse quindi l’unica novità che vi propongo in questa ricetta è l’aggiunta degli amaretti. Quanto vadano d’accordo non perdo tempo a spiegarvelo, aggiungiamo amaretti in un sacco di dessert in cui usiamo le pesche, dalle crostate ai dolci al cucchiaio, quindi perchè non farlo in una marmellata?

Potrete poi usarla come una normalissima marmellata, ovvero da spalmare su una fetta di pane o per farcire una torta. avrà solo una consistenza leggermente più ruvida e un sapore più ricco e complesso. Sentirete che bontà! 

pesche jam Collage

Marmellata di Pesche e Amaretti
 
Ingredienti
  • 1 kg. di pesche mature
  • 650 g di zucchero
  • Il succo di un limone
  • 130 g di amaretti
Procedimento
  1. Sbollentate le pesche per qualche minuto, sarà facile e veloce pelarle.
  2. Tagliate a pezzi la polpa e poi frullatela.
  3. Mettetela in una pentola con lo zucchero e il succo di limone e iniziate a cuocere, a fuoco basso, per almeno 1 ora e mezza o fino a quando avrà raggiunto la giusta consistenza ( ovvero mettendone un cucchiaino su di un piattino la marmellata scenderà lentamente).
  4. Mentre la marmellata cuoce lavate accuratamente vasetti e tappi e sterilizzateli nel forno a 130°C per 30 minuti circa.
  5. Tritate gli amaretti e aggiungeteli alla marmellata non appena spegnerete il fuoco. Amalgamate per bene.
  6. Trasferite la marmellata ancora calda nei vasetti caldi, tappate per bene e rovesciate i vasetti a testa in giù per creare il sottovuoto.
  7. Rigirate i vasetti e conservate in dispensa. Aspettate una settimana prima di iniziare a consumare la marmellata.

IMG_1161

 

Comments

  1. Leave a Reply

    batù simo
    21 settembre 2015

    Uh Ceci cara.. una delle mie marmellate preferite 🙂 che acquolina.. e la foto è meravigliosa!

  2. Leave a Reply

    Lorenzo
    1 ottobre 2015

    Deliziosa e di qualità questa marmellata, complimenti

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Risotto al salto