Potato Hot Dog Buns (panini per Hotdog alle patate)

IMG_9619

Mai mangiato un Hot Dog per strada? Nel nord Europa e in America è quasi obbligatoria una tappa ad un baracchino per un pasto veloce, gustoso ed economico che ti faccia sentire completamente inserito nell’atmosfera del luogo. È una cosa da provare a qualsiasi ora, anche senza appetito perché comunque te lo fanno venire e anche se ami il cibo sano, una distrazione come questa te la concedi senza rimpianti.

Il panino che vi propongo è apparentemente quello classico, lungo e morbido, ma con un “segreto” nell’impasto. Lo vendevano proprio in uno di quei camioncini che stazionano agli angoli delle strade negli Stati Uniti ed era più soffice di quelli che avevamo mangiato fino a quel momento. “Potato inside” mi disse il venditore.

Finalmente ho provato a farli, unendo due ricette collaudate come quella dei panini per Hamburger (QUI) e la pizza di patate (QUI). Il risultato? Molto soddisfacente. Provate a farli e vedrete che non ne comprerete mai più, sono facili e se avete ragazzi per casa diventerete il loro mito!!

Potato Buns Collage

Potato Hot Dog Buns (panini per Hotdog alle patate)
 
Ingredienti per circa 8 panini
  • 150 g di patate lesse
  • 350 g di farina 0
  • ½ cubetto di lievito di birra fresco
  • 1 uovo
  • 40 g di zucchero semolato
  • 30 g di burro
  • Circa 130 g di acqua tiepida
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva
  • Per la superficie: 1 uovo + Pepe nero macinato al momento
Procedimento
  1. Schiacciate le patate (o la patata) e mischiatele alla farina. Sbriciolate il lievito in 50 g di acqua tiepida con lo zucchero ed aggiungetelo a metà del mix di farina e patate. Lasciate riposare per circa 30 minuti.
  2. Trasferite il composto nella planetaria (ma potrete anche farlo a mano o con un robot) ed aggiungete il resto del mix farina/patate, il burro morbido ed un uovo che avrete tenuto a temperatura ambiente. Versate il resto dell’acqua a filo facendo attenzione perché potrebbe non essere tutta necessaria o, al contrario, l’impasto potrebbe richiederne altra. Dipende dall’umidità delle patate.
  3. Iniziate ad impastare, aggiungete un cucchiaino di sale e continuate finchè non otterrete un impasto liscio e omogeneo. Dovrà essere piuttosto appiccicoso anche se sarà fastidioso da lavorare, questo garantirà più morbidezza ai panini, ma dovrà comunque consentirvi, infarinando la spianatoia, di modellare una palla.
  4. Ungete leggermente una ciotola di vetro o di ceramica, sistemate l’impasto e coprite con pellicola trasparente. Mettete la ciotola a lievitare in un luogo tiepido (tipo forno spento con lucina accesa o, comunque, lontano da spifferi) per circa 2 ore o fino a che l’impasto non sia raddoppiato di volume.
  5. A questo punto trasferitelo sulla spianatoia leggermente infarinata e appiattitelo col mattarello cercando di formare un rettangolo piuttosto regolare, dell’altezza di circa mezzo centimetro al massimo.
  6. Con una rotella per pizza o un coltello ricavate dei rettangoli di circa 12 cm x 6, (misura calcolata sulla dimensione dei würstel che avevo in frigo) arrotolateli dal lato lungo e sistemateli sulla placca del forno ricoperta di carta forno, distanziati 1 cm. fra loro. Rimettete a lievitare per un’altra ora circa.
  7. Accendete il forno, miscelate l’uovo con un cucchiaio d’acqua e spennellatelo sulla superficie dei panini. Col macinino distribuite una generosa pepata sulla superficie ed infornate a 170°C per 20 minuti circa.
Note
  1. La farcitura più classica è ovviamente con un bel wurstelone, maionese, ketchup, senape e porcherie varie, ma potete usare salse più leggere e verdure fresche. Le patate nell’impasto mantengono i panini morbidi per giorni ma li potete tranquillamente congelare per averli pronti in ogni momento, come appena sfornati.

IMG_9623

IMG_9632

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Ciambella con sorpresa