Sfoglie con peperoni e uova al forno

Ecco un’idea che mi è piaciuta proprio tanto, semplice e gustosa per un antipasto solito ma un po’ insolito allo stesso tempo. La base è pasta sfoglia, comunissima negli antipasti, ma la guarnizione è davvero una novità per me. La ricetta è sua, sì di Ottolenghi, sempre da Jerusalem, perché ogni piatto che preparo da questo libro è una garanzia. Ho dovuto cambiare un paio di cosette, ormai lo sapete come sono fatta, non trovo proprio tutto tuttissimo e se ho in mente di fare una cosa la faccio senza rimandare a quando tutto sarà perfetto. 

(altro…)

Riso rosso con limone e basilico

Ultimamente passo poco di qua, una volta pubblicavo più spesso mentre ora, quando controllo la data del post precedente, mi accorgo che son passate settimane… eppure mi sembrava ieri…. Non mi mancano gli stimoli e neppure le idee, quello che manca è il tempo e la tranquillità per cucinare ciò che ho in testa, fare foto minimamente curate e scrivere cose sensate a corredo di quanto sopra.

Ci sono poi appuntamenti a cui è bello partecipare,

(altro…)

Pollo con finocchi e clementine alla Sambuca

Buon anno bella gente!

Il primo post del 2018 doveva essere una bomba e bomba sarà! Parlo di sapori, ovviamente, come solo Ottolenghi sa fare, le sue ricette sono vere esplosioni di aromi e profumi difficili da descrivere e da far risaltare in una foto. Questo piatto ridefinisce il pollo, lo esalta e lo rende davvero nuovo e irresistibile, pur mantenendone le caratteristiche di leggerezza e semplicità. Gli ingredienti sono “normali” e la cottura in forno la sappiamo fare tutti, ovvero una semplicità disarmante che non vi lascia scuse, lo dovete proprio provare perchè un pollo così buono io non l’avevo mai mangiato. Non ho altro da aggiungere, voglio che sia solo la ricetta la protagonista di questo post.

(altro…)

Sandwich cookies con Dulce de leche

A corto di dolci in questo periodo? temete un calo di zuccheri improvviso e vi serve avere a portata di mano un dolcetto super goloso che vi faccia recuperare le energie  in questi giorni di astinenza?

Arriva Re-Cake in vostro soccorso con dei golosi biscotti al cacao accoppiati (chè uno solo pare brutto) dalla crema delle creme, farciti con il non plus ultra delle creme, il Dulce de leche!  Lo conoscete? è una preparazione di origine argentina, diffusa in tutto il Sud America, a base di latte e zucchero -dolce di latte, appunto- che viene cotta per luuuungo tempo fino a diventare un caramello morbido. Lo si trova con una certa facilità anche da noi, ultimamente, ma è possibile farlo in casa ed il risultato è una droga vera e propria. Avevo già pubblicato la ricetta più di tre anni fa e la potete trovare a questo link ma esiste anche un metodo molto più sbrigativo usando una lattina di latte condensato, come spiega Alessandra nella sua versione di questa ricetta (il link al suo post è in fondo alla pagina). Se avete il Bimby vi agevolate non poco il lavoro che, pur essendo estremamente facile, richiede comunque circa un paio d’ore. A questo punto, prima di passare alla ricetta vera e propria dei Sandwich cookies al cacao con dulce de leche,  vi passo la ricetta del dulce de leche col Bimby, così come la faccio io

(altro…)

Gingerbread Box con Sorpresa

pan di zenzero con sorpresa

Mi rendo conto che sto sfornando una gran quantità di biscotti in questo periodo, portate pazienza se l’argomento non fa per voi ma non li pubblico nemmeno tutti perchè non ho tempo di fare le foto e scrivere le ricette.  Biscotti a go-go: si possono regalare, appendere all’albero, usare come segnaposto, per decorare un dolce, insomma, il periodo natalizio è decisamente propizio a biscotti e biscottini. 

E se parliamo di biscotti natalizi parliamo di Gingerbread, ovvero Pan di zenzero. Sono deliziosi e hanno la caratteristica di essere resistenti, quindi ideali per gli scopi di cui sopra.

(altro…)

Shortbread all’Arancia e Anice Stellato

Chi sforna omini di shortbread  alzi la mano! Chi fa biscotti natalizi dica “presente”! Chi ha il nuovissimo libro di ricette dolci di Yotam Ottolenghi “Sweet” si faccia avanti!

Eccomi, sono qua con una ricetta classica che imperversa nel periodo natalizio anche se in mille varianti. Questi shortbread, i classici biscotti di origine anglosassone, si sfornano tutto l’anno ma nella versione di Ottolenghi diventano decisamente natalizi con l’aggiunta di scorza d’arancia e anice stellato.  Potete farli con qualsiasi forma ma, dato il periodo, ho usato uno stampino molto a tema. Anche questi sono perfetti da regalare, si mantengono friabili per giorni e giorni e hanno un tocco di originalità che non guasta. Non sono dolcissimi perciò li ho zuccherati in superficie, ma è del tutto facoltativo.Biscotti shortbread con arancia e anice stellato, ricetta di Ottolenghi

(altro…)

Speculoos

biscotti belgi caramello e cannella

Questo nome vi dice qualcosa? Magari non li avete mai chiamati così ma sono sicura che dovete averli assaggiati almeno una volta. Sono biscottini friabili, fragranti e profumati che non di rado sono serviti al bar insieme al caffè e che da qualche tempo si trovano anche nei nostri supermercati. La loro origine è belga e sono tradizionalmente preparati per la festa di S.Nicola, il 6 dicembre. Preludono alle festività natalizie e richiamano davvero tanto il Natale con quel loro sapore speziato di cannella. Sono diffusi anche nei Paesi Bassi col nome di Speculaas ma io li avevo assaggiati per la prima volta in Francia.

(altro…)

Cosciotto di Tacchino ripieno, come se fosse Thanksgiving

Come riempire un cosciotto di tacchino

Avete presente i mega tacchini ripieni che vediamo portare in tavola in film e telefilm americani per il giorno del Ringraziamento? Mi fanno sempre una gran voglia di provare a farli, con tutti gli annessi e connessi, salse, contorni e quant’altro c’è di tipico per il Thanksgiving. Ma come si fa? siamo solo in due e anche invitando gente credo che un tacchino intero mi basterebbe per diverse cene, la casa è piccola e forse non entrerebbe nemmeno nel forno!! 

Allora ho optato per una versione ridotta, un semplice cosciotto

(altro…)

Terrina di Patate dolci con Gratin di Noci Pecan

E con questa fanno tre ricette americane pubblicate di fila. Tre ricette tipiche del Thanksgiving, la famosa Festa del Ringraziamento, ma che nessuno ci vieta di gustare anche in altre occasioni e alle nostre latitudini. Di questa ricorrenza, che viene festeggiata negli Stati Uniti il quarto giovedì del mese di novembre, conosciamo tutti il fantastico tacchino ripieno che troneggia sulle tavole in un sacco di film e telefilm, ma poco sappiamo di tutto il resto. Non sono mai stata in America per il Thanksgiving ma mi sono documentata: oltre alla salsa di mirtilli (ricetta QUI) c’è quasi sempre un contorno di patate dolci, in insalata, in purè o al forno.  Ho quindi pensato di preparare questo gratin di patate americane che mi ha attirato molto per quella crosticina croccante e golosa di noci pecan. Si può preparare anche il giorno prima e infornare prima di andare a tavola. Vi assicuro che è buonissimo, non vi fate spaventare dalla presenza di tanto zucchero, è un piatto molto equilibrato di sapori e con la carne è perfetto. Mio marito se l’è sbafato a cucchiaiate anche così da solo, quindi pensavo magari di proporlo in qualche altra cena in cocottine monoporzione come antipasto.

(altro…)

Salsa di mirtilli (per carni)

Come preparare la tipica salsa di mirtilli americana

Avevo in mente da tanto di quel tempo di preparare questa salsa di mirtilli che mi meraviglio di non averlo fatto prima. Amo la cucina americana e questa è una di quelle preparazioni che ti fanno sognare di essere in un film o in una serie tv, quando tutta la famiglia si riunisce per il Thanksgiving -il giorno del ringraziamento- e viene servito un enorme tacchino ripieno accompagnato da patate dolci e salsa di mirtilli.

(altro…)

CONSIGLIA DIY: Packaging di San Valentino